Bilancia dei pagamenti e posizione patrimoniale sull’estero della Svizzera sempre più solide

Il quarto trimestre 2021 chiude un 2021 in cui la Svizzera ha potuto contare su una posizione patrimoniale sull’estero molto solida, con una bilancia dei pagamenti sempre in attivo e in crescita.

L’ultimo comunicato stampa diffuso dalla Banca Nazionale Svizzera (BNS), parla di un avanzo di conto corrente per il 2021 pari a ben 69 miliardi di franchi, 49 miliardi in più rispetto al 2020 segnato in negativo dalla pandemia.

A giocare un ruolo cruciale in questo eccezionale risultato è stato il surplus derivato dall’interscambio di merci, che da solo è valso 45 miliardi di franchi di avanzo. Anche il deficit negli scambi di oro non monetario è diminuito.

Grafico dell'avanzo sul conto corrente svizzero nel 2021.

Sono stati 119 i miliardi derivanti da afflussi netti dal lato dell’attivo, mentre quelli del passivo sono ammontati a 92 miliardi.

L’attivo è stato influenzato per lo più da tre aspetti: l’acquisto di valuta estera da parte della BNS che ha aumentato le riserve monetarie, le banche residenti hanno ampliato il credito verso quelle non residenti e, infine, gli investitori elvetici hanno acquisito più titoli di capitale e debito da emittenti non residenti rispetto a quanti ne hanno venduti.

Il passivo, invece, per lo più è dipeso dalle posizioni debitorie delle banche residenti nei confronti di clienti esteri.

Se si considerano anche i derivati, il saldo complessivo del conto finanziario è stato di 28 miliardi di franchi.

La posizione patrimoniale sull’estero nel 2021 è diminuita di 98 miliardi di CHF rispetto al 2021: il totale a fine anno è stato 667 miliardi. La ragione di questo risultato è da attribuire alle passività (+415 miliardi, 4927 miliardi totali) che hanno superato le attività (+317 miliardi, 5594 miliardi totali).

L’incremento di entrambe le voci è dovuto per lo più al rialzo delle quotazioni di Borsa, sia nella Confederazione che all’estero: il maggiore volume di azioni ha comportato più incidenza del rialzo sulle passività.

Grafico della posizione patrimoniale sull'estero svizzera a fine 2021

Bilancia dei pagamenti e posizione patrimoniale sull’estero – Q4 2021

L’avanzo di conto nel quarto trimestre 2021 è stato di 14 miliardi di franchi, in crescita anno su anno e in tutte le categorie funzionali. Va comunque considerato che il Q4 2020 ha registrato un saldo più basso del normale, dato dai proventi di partecipazioni all’estero straordinariamente ridotti.

Saldo conto corrente al q4 2021.

Le attività sono ammontate a 41 miliardi, mentre il passivo 37. Entrambe le due metriche sono state influenzate in modo simile a quanto descritto per l’intero 2021: attivo cresciuto grazie ad acquisizioni monetarie e incremento di posizioni creditorie verso l’estero, passivo dovuto agli altri investimenti con le Banche che hanno ampliato il debito nei confronti dell’estero.

La posizione patrimoniale netta sull’estero è scesa nel q4 rispetto al
trimestre precedente di 182 miliardi, arrivando a 667 miliardi di franchi: le cause sono la diminuzione delle attività a fronte dell’aumento delle passività, a loro volta influenzate dalle variazioni di cambio e prezzo relativi a valute e strumenti finanziari.

Le attività sono scese di 54 miliardi, per lo più a causa dell’indebolimento del dollaro USA e dell’euro.

Le passività sono aumentate di 128 miliardi, a causa del volume di azioni quotate e al rialzo degli indici in Svizzera a fine 2021, senza dimenticare le transazioni di conto finanziario.

Grafico della posizione patrimoniale sull'estero nel q4 2021 in Svizzera

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della BNS.