Tassi di interesse 2022: attesi rialzi, ma non in Svizzera

Nel 2022, le previsioni sui tassi di interesse sono concordi: arriveranno diversi aumenti, un po’ ovunque.

La decisione è già stata presa in Gran Bretagna, che ha ritoccato i tassi già alla fine dell’anno scorso. Nell’anno in corso, invece, è stata la Polonia ad aprire le danze, alzando i tassi guida fino al 2,25%.

La manovra è resa necessaria per contrastare l’inflazione galoppante, ovvero la diminuzione del potere d’acquisto di una valuta e, quindi, del valore del denaro.

Anche il Federal Reserve System (FED), la banca centrale americana, si prepara al via libera verso un primo aumento dei tassi a marzo 2022: proprio in questi giorni partirà una due giorni di riunioni per l’istituto statunitense e ci si aspetta che il presidente della FED Jerome Powell appoggi formalmente la decisione sui tassi guida.

I benefici di questa scelta si dovrebbero riscontrare per lo più sul mercato del lavoro e nell’ambito della ripresa economica.

Proprio per sostenere quest’ultima, però, ci sono anche banche centrali che non seguiranno, sembra, la tendenza rialzista di questo 2022: fra queste la Banca Centrale Europea (BCE) e la Banca Nazionale Svizzera (BNS).

I due prestigiosi istituti, infatti, probabilmente sceglieranno di sfidare i rischi di inflazione pur di mantenere i tassi di interesse negativi, o molto bassi, anche sui titoli di Stato e sulle ipoteche.

Questi gli andamenti dei tassi a lungo termine in %:

Grafico sui trend dei tassi di interesse
Fonte: UBS

Queste invece le previsioni sui tassi in cifre:

Tabella previsione tassi di interesse
Fonte: UBS

 

Se invece la BNS dovesse rivedere i tassi al rialzo e la BCE lasciasse invariata la situazione attuale, il franco svizzero dovrebbe rafforzarsi ancora di più rispetto all’estero e l’economia elvetica, già piuttosto solida, ne beneficerebbe ulteriormente.

Per maggiori informazioni rimandiamo alla comunicato diffuso da UBS.

Se invece vuoi cambiare i tuoi Franchi in Euro e viceversa, alle migliori condizioni, prova CambiaValute.ch!